Lettura del mese: febbraio 2021
Ogni mese una proposta, un suggerimento di lettura scelto fra i libri della Biblioteca Emilio Lussu della Città Metropolitana di Cagliari.

Brani tratti da romanzi, scritti autobiografici, gialli, classici della letteratura e novità bibliografiche, premi nobel, letti dai lettori volontari della Biblioteca Emilio Lussu.

Il secondo appuntamento riguarda la lettura Norwegian wood: Tokyo blues, di Haruki Murakami, scrittore, traduttore e accademico giapponese.

Dedichiamo questa lettura alla nostra collega Daniela Zedda.
Norwegian wood è l’ultimo libro che scelse, ormai più di un anno fa, dagli scaffali della biblioteca. Nel mese del suo compleanno, con profonda emozione, leggiamo alcune righe in ricordo della sua dolcezza.

L’autore
Haruki MurakamiHaruki Murakami (12 gennaio 1949), è uno scrittore, traduttore e accademico giapponese. Tradotto in circa cinquanta lingue, i suoi bestseller hanno venduto milioni di copie.
I suoi lavori di narrativa si sono guadagnati l’acclamazione della critica e numerosi premi, sia in Giappone che a livello internazionale (come il premio World Fantasy, il Frank O’Connor International Short Story Award, il Premio Franz Kafka e il Jerusalem Prize).
Nel 1987 scrive Tokyo blues, Norwegian wood che si rivela subito un autentico caso letterario, vendendo oltre due milioni di copie in un anno.

Il libro
Norwegian woodNorwegian wood. Tokyo blues
Murakami ha cominciato a scrivere questo romanzo alla fine del 1986. In Italia è stato pubblicato nel 1993 da Feltrinelli con il titolo Tokyo Blues. Einaudi ha curato una nuova edizione con una introduzione di Giorgio Amitrano, pubblicata con il titolo originale.

L’opera ha un’impronta realistica dai temi sentimentali, una nostalgica rievocazione del passato (la fine degli anni Sessanta) costantemente punteggiata di riferimenti musicali.
Norwegian Wood è la storia raccontata in un lungo flashback da un narratore trentasettenne, di un giovane studente universitario al tempo delle rivolte studentesche in Giappone in un periodo che va dalla metà del 1968 all’ottobre del 1970.
Nella Tokyo di questi anni il giovane Watanabe Tōru comincia i suoi studi universitari poco dopo il suicidio del suo migliore amico. Qui ritrova Naoko, la ragazza del suo amico, cominciano a frequentarsi e cresce in lui un sentimento di amore per la ragazza reso più intenso dalla evidente fragilità psichica di lei. A un certo punto Naoko scompare da un giorno all’altro. In seguito, quando finalmente sta iniziando a dimenticarla, Watanabe riceve una lettera da lei e, quando finalmente riprende i contatti, apprende che…
Nel frattempo Watanabe Tōru incontra Midori, una compagna di corso, passata anche lei attraverso esperienze difficili ma che, a differenza di Naoko, è ottimista e vitale. Watanabe Tōru è diviso tra queste due figure femminili, da cui si sente richiamato per motivi opposti. Incapace di scegliere…

Nel romanzo sono numerosi i riferimenti alla cultura occidentale, diverse opere letterarie sono citate nel libro. Murakami – forse inconsapevolmente – ha seguito il modello di Dickens: anche il primo amore di Tōru e quello di David Copperfield presentano analogie, in entrambi i casi si tratta di amori puri, idealistici.
Numerosi sono i riferimenti a F. Scott Fitzgerald, in Il Grande Gatsby, autore anche lui tradotto e amato da Murakami.
Il titolo
Il brano dei Beatles Norwegian Wood, contenuto nell’album Rubber, attrae Naoko soprattutto per le sue sonorità malinconiche. Omaggio di Murakami a uno dei brani più belli dei Beatles, il giusto tributo alla nostalgia per un passato irrecuperabile che è tra i temi principali di questo libro. La nostalgia struggente per un tempo perduto e lontano. Tokyo Blues era stato scelto perché sembrava funzionare bene in italiano e nello stesso tempo esprimere l’atmosfera del libro, ricca di riferimenti musicali.

Ascolta la lettura di Francesca Maria Ismaelle Cogoni

Francesca Maria Ismaelle Cogoni. Avvocato, ha approfondito la sua passione per la lettura e la scrittura dedicandosi al teatro, sul palco e dietro le quinte. È approdata alla recitazione microfonica frequentando corsi di dizione, lettura espressiva e teatro sensoriale.
Francesca di questo libro legge le pagine dalla 10 alla 12.

Norwegian wood: Tokyo blues di Murakami Haruki, con una nota dell’autore, introduzione e traduzione di Giorgio Amitrano. Einaudi, 2013.
Inventario: 109218, Collocazione: GENERALE 895.635 MURAH.

Se vuoi continuare la lettura e prendere in prestito il libro collegati alla pagina del servizio di prenotazione, oppure chiama allo 0704092901.

 © 2021 Città Metropolitana di Cagliari | Via F. Ciusa, 21 - 09131 Cagliari | C.F./P.IVA 00510810922